Valore di essere associazione e la Scelta della parrocchia come luogo ordinario di vita associativa

È la parrocchia il luogo ordinario di vita dell’associazione, in cui l’AC alimenta la sua fedeltà al Signore e al proprio tempo. Nella parrocchia l’AC si adopera affinché la comunità cresca e si alimenti alla mensa Eucaristica, attenta ed accogliente verso le persone e le famiglie.
In un contesto di cambiamento d’epoca e di trasformazione del tessuto ecclesiale, la parrocchia resta per l’AC un luogo privilegiato di evangelizzazione dove poter rispondere al desiderio di fede che ancora emerge nell’uomo di oggi.

Abbiamo scelto di approfondire questo tratto importante semplicemente attraverso il racconto di un’esperienza concreta di un’associazione parrocchiale, quella di Noale. Abbiamo intervistato la presidente parrocchiale, Donata Gatto, 38 anni, eletta nel 2014 e ora al suo secondo mandato.

Scegliere di appartenere all’AC è anzitutto fare un cammino di fede insieme a tante altre persone. Come vivete i legami all’interno dell’associazione?

Essere di AC è uno stile di vita che ci aiuta ad essere un umile cristiano anche nella quotidianità, cercando di prendersi cura delle persone, cercando di ascoltare chi è in difficoltà (salute, disoccupazione, ecc) e gioire nelle scelte di vita (matrimonio, adozione, affido, ecc.). Nella nostra realtà ci sono gli adulti e adultissimi che sono la storia della nostra associazione e che credono con tutto loro stessi nella famiglia dell’AC. Alcuni di loro durante quest’anno associativo sono andati a trovare i ragazzi dell’Acr raccontando di quando erano loro piccoli e andavano “all’Asion Catoica” trasmettendo la gioia di quei tempi che continua ad essere parte di loro. In questo periodo di Quaresima gli adultissimi che hanno qualche difficoltà di salute e non riescono a partecipare alle proposte hanno ricevuto la visita da parte di alcuni adulti che oltre a porsi in ascolto e portare un po’ di sollievo e speranza, hanno pregato con loro affidando ragazzi, famiglie e giovani di AC e della parrocchia nelle mani del Signore.

Come tu e il consiglio parrocchiale di AC state camminando per far divenire sempre più l’associazione Chiesa in uscita?

E’ una bella sfida! Mi limito a presentare solo un’esperienza molto ordinaria: da due anni durante l’estate organizziamo un campo parrocchiale aperto a tutti i ragazzi delle elementari. Questa esperienza ci ha aiutato ad aumentare la collaborazione tra adulti ed educatori di AC e, soprattutto, a conoscere nuovi ragazzi e famiglie creando relazioni. Il giorno della partenza ai genitori consegniamo un diario di bordo che riporta per ogni giorno il Vangelo che i loro ragazzi leggeranno e una riflessione a misura di adulto, in modo che anche se lontani possano pregare con i loro figli. Nell’ultimo giorno di campo, quando i genitori vengono a prendere i figli, prima della Santa Messa e del pranzo assieme, condividono tra loro la preghiera della settimana e la cosa bella è che il gruppo di condivisione dei genitori viene tenuto direttamente da alcuni genitori, ”genitori si prendono cura dei genitori”

Se ti chiediamo di scegliere un aggettivo per descrivere l’AC parrocchiale che ci dici?

Secondo me gli aggettivi che possono rappresentare l’AC di Noale possono essere principalmente due: riflessiva e coraggiosa. Riflessiva perché ogni esperienza che è stata proposta è stata sempre condivisa con il parroco, in consiglio e con gli altri aderenti, cercando di analizzare le esigenze se poteva essere qualcosa che poteva aiutare nel cammino di fede ragazzi, giovani, famiglie, nonni che incontriamo nella nostra quotidianità. Le nostre riflessioni sono sempre state accompagnate da preghiera e incontri costruttivi.
Coraggiosa perché, nonostante siamo convinti delle nostre proposte, alcune volte non abbiamo le forze. Ma comunque ci buttiamo e cerchiamo di affidarci a Dio e fino ad oggi ci siamo riusciti perché anche nei momenti più intensi e quando non riusciamo a scegliere, Lui ci mette a fianco persone che ci tendono la mano abbracciando chi riusciamo ad incontrare.