Proposte formative Estate 2017

Sono disponibili di seguito le presentazioni dei campi estivi diocesani, con le relative scheda informative.

Iscrizioni dal 15 maggio con locandina, pieghevole e modulo scaricabili da download.

 

Campo 18-19enni. Dal 12 al 19 Agosto 2017 a Caviola. Il campo 18-19enni è un “Viaggio verso il centro”, come dice proprio il nome dell’esperienza. I giovani, nell’età delle grandi scelte universitarie o lavorative, saranno accompagnati a scoprire la preziosità della loro vita grazie alla relazione con Gesù, alla condivisione gioiosa con tanti giovani coetanei e ai testimoni che incontreranno durante il campo. Questa esperienza è in modo particolare un viaggio verso l’essenziale della vita dei giovani che, tra le tante scelte e ricerche, possono iniziare a scoprire come il Signore li sta chiamando ad amare per vivere una vita piena.

 

Campo giovani 20-30enni. Dal 27 al 30 Luglio a Torino. Il campo, intitolato “Verso l’alt(r)o” è un pellegrinaggio nei luoghi del Beato Piergiorgio Frassati, un giovane testimone associativo che ha vissuto con gioia una vita fatta di terra e cielo, una vita che ha sempre puntato “verso l’Alto” anche se partiva dai sentieri dell’uomo. Un celebre motto di Piergiorgio era “Vivere, e non vivacchiare!”, proprio per questo decide di spendersi per i poveri e i malati considerandoli amici cari o fratelli sperimentando in pienezza la forza del Vangelo. Ripercorrendo i suoi passi, si potranno scoprire la bellezza, l’entusiasmo e il desiderio di vivere con fede profonda le relazioni con gli altri e la propria vita quotidiana.

 

Campo giovani e giovani-adulti 25-35enni. Dal 24 al 27 Agosto a Perugia. Il campo, intitolato “Vivere i legami”, vuole proporre un’esperienza capace di riscoprire il valore e la bellezza dei legami e delle relazioni quotidiani. “Ogni essere umano avverte dentro di sé un bisogno di relazione, di amicizia e di amore” e tutto questo necessita di una cura particolare perché l’esperienza affettiva è ricca di sfaccettature perché essendo molto delicata può rendere vulnerabili. Il desiderio è anche quello di poter approfondire come nella nostra identità di laici si possa crescere nel rapporto con i sacerdoti, i consacrati e le consacrate, per poter scoprire come il dialogo tra vocazioni diverse arricchisce la vita di tutti.

 

Campo MSAC. Il settore Giovani invita tutti gli STUDENTI che hanno voglia di un’esperienza di amicizia “nazionale” a cliccare QUI per leggere tutto sul campo nazionale proposto dal MSAC (Movimento Studenti di Azione Cattolica) che si terrà (per il Centro-Nord) dal 4 al 7 agosto a Fognano Brisighella (RA). Per informazioni contattare il Segretario diocesano MSAC Riccardo Boldrin (riccardoboldrin96@gmail.com).

 

CAMPO FAMIGLIE – “BEATI? SI GRAZIE!” Dal 12 al 19 agosto a Lorenzago di Cadore. Una settimana per scoprirci “beati”: eh si! Perché lo siamo già!  Cercheremo di scoprire come vivere la felicità e la gioia dell’essere famiglia cristiana facendo delle beatitudini la nostra “carta d’identità” come ci dice Papa Francesco.

 

 CAMPO ADULTI – “TI E MI INCONTRO NELLO SCONTRO? ” Dal  07 al 09 Luglio 2017 presso il centro Papa Luciani a Santa Giustina Bellunese. Di conflitti piccoli e grandi è piena la nostra vita e il nostro tempo. Ma come uomini e donne di “buona volontà” siamo chiamati ad imparare ad essere operatori di pace in tutti i contesti in cui viviamo, creando relazioni positive e costruttive. Nel campo si cercherà di dare degli strumenti pratici affinché ciascun partecipante possa, nella vita quotidiana, gestire cristianamente il conflitto.

 

CAMPO BASE PER EDUCATORI DI AC. Dal 5 al 12 agosto a Caviola. Il Campobase è l’esperienza estiva rivolta agli educatori di AC che hanno almeno 20 anni e che stanno muovendo i primi passi nel servizio ai bambini o ai giovanissimi.

 

PROPOSTA FORMATIVA PER RESPONSABILI PARROCCHIALI E VICARIALI

GRA – Giornata di ricarica associativa 3 settembre 2017

All’inizio di un nuovo triennio, questo tradizionale appuntamento, risulta particolarmente necessario. E’ l’occasione per tutti i Responsabili di AC, di incontrarsi, conoscersi, stare insieme per riflettere sul senso della maggior disponibilità donata all’associazione. Condividere le esperienze potrà aiutarci reciprocamente a superare le preoccupazioni per la responsabilità e a rinnovare l’entusiasmo di un servizio. Maggiori dettagli dell’evento saranno resi noti in prossimità dell’appuntamento. La GRA è comunque aperta a tutti i soci interessati.