Per tutti Persone

Chi siamo

Il gruppo “Per tutti persone” nasce nel marzo del 2019, composto da giovani e adulti aderenti all’AC della diocesi di Treviso. Negli ultimi anni sono stati molti gli stimoli e le voci che ci hanno portato a creare questo gruppo, nato in semplicità come luogo di incontro e confronto sul tema dell’inclusione delle persone con disabilità, che non possono essere solo i fragili, i piccoli, gli emarginati, ma sono persone protagoniste della loro vita, con un loro ruolo e una loro personalità, spesso però non coinvolte nella vita attiva delle associazioni e delle comunità.
Nell’incontro con i partecipanti al Convegno per persone disabili del giugno 2016, Papa Francesco sottolineava che le nostre comunità fanno ancora fatica a praticare una vera inclusione e una partecipazione piena di tutte le persone. Proprio per questo occorre riconoscere ed accogliere tutti i volti, nella consapevolezza che ogni persona è unica ed irripetibile, ogni volto escluso è un impoverimento per la comunità tutta.
Non possono poi lasciarci indifferenti le parole dei bambini dell’ACR durante l’Assemblea Nazionale del 2017: “Frequentemente ci accorgiamo che le diversità sono causa di allontanamento e isolamento tra le persone, le generazioni e i gruppi. Chiediamo ai giovani e agli adulti di impegnarsi con noi affinché nasca un dialogo e l’incontro delle diversità diventi ricchezza”. Queste sollecitazioni hanno trovato ampio spazio di riflessione durante il seminario di studio “Per tutti persone” nel marzo 2018, quando l’ACR Nazionale ha rinnovato il suo impegno e la sua attenzione all’inclusione concreta delle persone con disabilità, sia nei gruppi associativi sia nella comunità cristiana.
Con entusiasmo e con il desiderio di mettere sempre di più al centro la persona senza esclusioni, ci siamo messi anche noi in cammino come gruppo “Per tutti persone”, stando in ascolto di ciò che già esiste o che sta nascendo, per cercare di fare rete e sensibilizzare le nostre associazioni e comunità.
Cerchiamo di tenere al centro questa domanda: per quel bambino, quel ragazzo, quell’adulto che vive con una disabilità o fragilità, io, il mio gruppo, la mia comunità, siamo una barriera o dei facilitatori? È sempre più forte il desiderio che i nostri luoghi possano diventare casa di tutti, luoghi dove ognuno possa vivere la sua esperienza cristiana.
Il nostro gruppo opera in ambito trasversale proponendosi di collaborare con ACR, Giovani, Adulti, Area famiglia e vita e con altre realtà ecclesiali e non.

Obiettivi

Risvegliare nei settori della nostra associazione e nelle nostre comunità cristiane l’attenzione a tutti, nessuno escluso. La ricchezza della diversità è un valore aggiunto a tutti i nostri cammini formativi e personali.
Raccogliere conoscenze, materiali e competenze per metterle a disposizione dell’associazione e delle comunità cristiane.
Raccogliere esperienze virtuose di inclusione fatte nel territorio o al di fuori di esso per farle conoscere, consapevoli che partire dalle cose buone che ci sono è un ottimo inizio.
Promuovere iniziative, incontri, dialoghi per sensibilizzare e promuovere l’inclusione delle persone con disabilità.