News associative

IL SALUTO DEL VESCOVO TOMASI ALL’AC
in occasione della solennità di San Liberale, patrono della diocesi e dell’associazione diocesana.
http://www.actreviso.it/il-saluto-del-vescovo-tomasi-allac-in-occasione-della-solennita-di-san-liberale/

INCONTRO TRA LE PRESIDENZE NAZIONALE E DIOCESANA
“Come state?” è la domanda che la Presidenza Nazionale ha posto ai Presidenti diocesani. Il 25 aprile l’appuntamento con il Triveneto, l’Emilia Romagna e le Marche.
Nel sito http://www.actreviso.it/incontro-virtuale-tra-presidenza-nazionale-e-presidenza-diocesana/ sono riportati alcuni appunti dall’intervento che il presidente Truffelli ha tenuto a conclusione della condivisione dei presidenti diocesani sulla situazione delle rispettive diocesi. A conclusione dell’incontro il Presidente Nazionale ha affidato alle associazioni alcune attenzioni per il prossimo futuro ed esteso a tutte le diocesi tre proposte concrete per aiutarci a vivere queste situazioni d’emergenza e non perdersi in esse.

AFFIDAMENTO A MARIA CARAVAGGIO 1° MAGGIO ore 21.00 (TV2000)
La Chiesa Italiana affida l’Italia alla protezione di Maria, in particolare i malati, gli operatori sanitari, le famiglie e i defunti. Nella festa di San Giuseppe si affidano a Maria i lavoratori e le preoccupazioni per l’economia.

FESTIVITA’ DI SAN GIUSEPPE LAVORATORE
Giovedì 30 aprile alle ore 21.00 in diretta streaming su YouTube “Diocesi Adria-Rovigo” incontro di preghiera per il mondo del lavoro proposto da Ufficio pastorale sociale e del lavoro e Movimento lavoratori di Azione Cattolica diocesi Adria-Rovigo
Oppure
Venerdì 1° maggio ore 18.00 appuntamento virtuale (Chi non potrà lo farà in un momento a lui propizio). Lo strumento di preghiera per la Veglia del 1° Maggio 2020 è ideazione e frutto del Mlac centrale. Vuole aiutarvi, singolarmente nella vostra cameretta, oppure in famiglia o in gruppo, a pregare tenendo nel cuore l’ambito dell’economia e del lavoro, che la situazione di emergenza sanitaria sta duramente mettendo alla prova.
La proposta di veglia sarà in formato cartaceo, con la possibilità di avere l’audio e il video (Presentazioni, canti, preghiere, riflessioni) scaricabili da:
https://mlac.azionecattolica.it/veglia-i-maggio-2020
mlac.azionecattolica.it – mlac@azionecattolica.it

DIALOGHI SULLA FEDE SULLA CITTA’ (La diretta dell’evento verrà trasmessa sulla pagina Facebook dell’Editrice Ave https://www.facebook.com/edizioniave/ dalle ore 18 alle ore 19).
Il primo incontro, sabato 2 maggio, sarà dedicato ai Dialoghi sulla fede.
Interverranno: Giacomo Canobbio, teologo, Emilia D’Antuono, filosofa, Fulvio Ferrario, teologo valdese, Piero Pisarra, sociologo. Modererà il direttore di “Dialoghi”, Pina De Simone, introduce il presidente nazionale dell’Azione cattolica, Matteo Truffelli.
Il secondo incontro, venerdì 8 maggio, sarà dedicato ai Dialoghi sulla città.
Interverranno: Luigi Alici, filosofo, Gabriele Gabrielli, imprenditore, Giuseppe Lorizio, teologo, Valentina Soncini, dirigente scolastico, intervento programmato Msac. Modera il vicepresidente nazionale Ac per il Settore adulti, Giuseppe Notarstefano, introduce il presidente nazionale Ac, Matteo Truffelli.
Sito https://rivistadialoghi.it/

ENCICLICA LAUDATO SI’
Dal 1° al 31 maggio varie voci del mondo ecclesiale della cultura della scienza delle istituzioni e dell’economia si alterneranno nel leggere con un brevissimo commento l’enciclica in piccole dosi quotidiane.
I video saranno pubblicati sulla pagina facebook dell’ISSR (Istituto Superiore Scienze Religiose) Giovanni Paolo I con la collaborazione delle diocesi di Belluno-Feltre, Treviso e Vittorio Veneto.
Sito https://www.issrgp1.it/

PROGETTO BIOGRAFIE RESISTENTI
L’Isacem (Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI) presenta il progetto Biografie resistenti https://biografieresistenti.isacem.it/.
L’obiettivo del progetto è raccogliere informazioni su soci, socie e assistenti dell’associazione ai quali è stata riconosciuta un’onorificenza (medaglia al valore civile, medaglia al valore militare, titolo di giusto fra le nazioni), nonché di quelli che hanno partecipato attivamente alla guerra di liberazione come combattenti, staffette, cappellani militari o membri dei Comitati di liberazione nazionale locali.
A tal fine si chiede a tutti coloro che siano interessati a partecipare al progetto di inviare schede di resistenti all’indirizzo email info@isacem.it.