Speciale Festa dell’adesione 8 dicembre

Papa Francesco all’Angelus: «Oggi, i soci dell’Azione Cattolica Italiana rinnovano l’adesione all’Associazione. Rivolgo ad essi il mio saluto e il mio augurio di buon cammino. Prego “perché sia formato Cristo in voi” – come scrive San Paolo – e perché siate artigiani di fraternità». 
L’8 dicembre, nella solennità dell’Immacolata, l’Azione cattolica ha celebrato la festa dell’Adesione. Anche in questo anno segnato dalla pandemia, i soci e gli amici dell’Ac di tutta Italia si sono ritrovati, nelle parrocchie e nelle diocesi – nelle forme e nelle modalità consentite -, per dire ancora una volta il proprio “Sì” all’Associazione. Un “Sì” alla Chiesa e al Paese; un “Sì” che vuol dire mettersi in cammino con tanti altri, uomini e donne, ragazzi e giovani, studenti e insegnanti, lavoratori e pensionati, genitori e figli, per dare vita a una vera e profonda esperienza di fraternità. Aderire all’Azione cattolica vuol dire camminare dentro la storia, cercando lì, nella quotidianità dell’esistenza, le orme lasciate dal Signore.
Un momento di preghiera e testimonianza ha accompagnato online l’appuntamento nazionale sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’Ac.
Vi proponiamo la video registrazione dell’appuntamento a cui hanno preso parte, tra gli altri, il Presidente nazionale, Matteo Truffelli, e l’Assistente ecclesiastico generale, mons. Gualtiero Sigismondi.
Pagina SPECIALE ADESIONE AC (da Avvenire dell’8 dicembre 2020)


L’8 dicembre, nella solennità dell’Immacolata, l’Azione cattolica celebra la festa dell’Adesione. Anche in questo anno segnato dalla pandemia, i soci e gli amici dell’Ac di tutta Italia si ritroveranno, nelle parrocchie e nelle diocesi – nelle forme e nelle modalità consentite -, per dire ancora una volta il proprio “Sì” all’Associazione. Un “Sì” alla Chiesa e al Paese; un “Sì” che vuol dire mettersi in cammino con tanti altri, uomini e donne, ragazzi e giovani, studenti e insegnanti, lavoratori e pensionati, genitori e figli, per dare vita a una vera e profonda esperienza di fraternità.
Aderire all’Azione cattolica vuol dire camminare dentro la storia, cercando lì, nella quotidianità dell’esistenza, le orme lasciate dal Signore.
L’appuntamento nazionale per festeggiare il nostro “Sì” è per domani, martedì 8 dicembre alle ore 17.00 sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’Ac. Insieme al Presidente nazionale, Matteo Truffelli, all’Assistente ecclesiastico generale, mons. Gualtiero Sigismondi, e alle testimonianze di Anna Tosi della diocesi di Torino, di Raffaele Maisto della diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, della famiglia Salamoni con Marco Sara e il piccolo Tobia della diocesi di Piacenza-Bobbio e della Consulta Acr della diocesi di Avezzano, sarà l’occasione per ridirci la bellezza di essere Associazione, consapevoli di essere tutti sulla stessa barca e pronti a partire con le vele spiegate, navigando insieme a tutta l’Ac.

 


Lettera della Presidenza nazionale:
Carissimi,
si avvicina ormai a grandi passi l’8 dicembre, giorno che la nostra Associazione dedica alla festa dell’Adesione: quest’anno probabilmente festeggeremo questo momento in tempi e modalità differenti, ma siamo certi che per ciascuno di noi sarà un giorno da ricordare, perché anche quest’anno saremo pronti a ridire il nostro sì all’AC e alla Chiesa.
Per rinnovare questo sì e festeggiare insieme ci diamo quindi tutti appuntamento martedì 8 dicembre alle ore 17.00 sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’AC.
Sarà l’occasione per ridirci insieme la bellezza di essere Associazione, consapevoli di essere tutti sulla stessa barca e pronti a partire con le vele spiegate, navigando insieme e scegliendo di rinnovare la nostra presenza nel viaggio con l’Associazione.
Vi chiediamo di diffondere l’invito a tutti i soci delle vostre associazioni diocesane, perché possa essere un vero momento di festa.
Fraterni saluti,
La Presidenza nazionale